linea
Scheda

Standard nazionali e Psicologia dell`Emergenza (DPR 200 DEL 29.8.06)

La formazione degli operatori a livello nazionale prevede fondamentalmente due tipi di intervento e cioè:
  1. sulla popolazione vittima della catastrofe;
  2. sugli operatori che agiscano su detta popolazione.

Dal punto di vista legislativo occorre ricordare "Criteri di massima sugli interventi psicosociali da attuare nelle catastrofi" la cui articolazione distingue:
  1. eventi catastrofici a effetto limitato;
  2. eventi catastrofici che travalicano le potenzialità di risposta delle strutture locali.

E` interessante ricordare come lo stesso decreto preveda
  1. la formazione;
  2. l`organizzazione;
  3. la costituzione di un modello di equipe specifica.

Esempi

Tematiche formative praticate in genere a livello nazionale
  1. interventi psicologici con i bambini;
  2. la formazione dei soccorritori e la selezione dei volontari;
  3. l`annuncio di cattive notizie e l`accompagnamento nel riconoscimento delle salme;
  4. il triage sanitario e il triage psicologico;
  5. ruoli psicologici dei simulatori nelle esercitazioni e psicologia del simulatore;
  6. le attività di prevenzione per bambini, adolescenti;
  7. il coordinamento con la protezione civile.




© 2008 by Facoltà di Medicina e Chirurgia - Messina

Valid HTML 4.01 Transitional      Valid CSS!